• Coronavirus: Ansa e Applied XLab producono notizie sull'epidemia grazie all'intelligenza artificiale

Coronavirus: Ansa e Applied XLab producono notizie sull'epidemia grazie all'intelligenza artificiale

L'agenzia, prima in Italia, sperimenta la creazione automatizzata di flussi di news e grafici a partire dai dati quotidiani della Protezione Civile

Intelligenza artificiale e data science stanno rapidamente trasformando i processi di raccolta, selezione, produzione e distribuzione delle notizie nelle redazioni di tutto il mondo, anche per quanto riguarda la copertura dell’emergenza Covid-19.

Ansa sperimenta questi processi grazie alla collaborazione con la società americana Applied XLab (appliedxl.com).

GUARDA L'evoluzione COVID-19 in Italia Notizie generate con intelligenza artificiale da Applied XLabs in collaborazione con la task force dati del Governo italiano. Fonte dei dati: Dipartimento della Protezione Civile

In questo caso si tratta della creazione di un flusso completamente automatizzato che, a partire dai dati forniti dalla Protezione Civile, produce notizie e grafici in tempo reale sull’andamento dell’epidemia Covid-19 a livello nazionale e per ogni singola regione italiana. 

La tecnologia utilizzata è il Natural Language Generation (NLG), in grado di produrre testi a partire dai dati, prevedendo più varianti della stessa storia, come avviene, in questo caso, per le news che raccontano la situazione a livello regionale.

Il progetto nasce dalla collaborazione pro bono di Francesco Marconi - fondatore di Applied XLab - con la task force del governo italiano per aiutare la Protezione Civile a distribuire le informazioni sulla diffusione dell’epidemia Covid-19. "Nell’attuale crisi abbiamo da subito capito quanto siano importanti i dati per salvare vite umane e aiutare il personale medico e sanitario a prendere decisioni in maniera rapida e consapevole", ha spiegato Marconi. "L’obiettivo dell’utilizzo della AI e dell’automazione delle news non è sostituire i giornalisti – afferma Marco Pratellesi, che ha partecipato al progetto italiano – Al contrario, si tratta di liberarli da mansioni ripetitive, che in alcuni casi assorbono anche tanto tempo, in modo che possano dedicarsi agli approfondimenti, alle storie delle persone, alle interviste, alle analisi, al giornalismo di inchiesta e al racconto degli scenari dalla prima linea, in una parola alla qualità del giornalismo che ancora oggi fa la differenza".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie