Covid: sindaco Palermo, zona rossa non più rinviabile

"Mettere freno ai comportamenti irresponsabili e incivili"

(ANSA) - PALERMO, 13 GEN - "Mi sembra assolutamente urgente e non più rinviabile che Palermo sia dichiarata zona rossa sia per mettere un freno ai troppi comportamenti irresponsabili e incivili che sono la principale causa della diffusione del contagio, sia per facilitare l'accesso ai ristori economici per tutte le categorie danneggiate dal blocco o dalla riduzione delle attività. Siamo sull'orlo di un abisso, non c'è più tempo da perdere per evitare una catastrofe". Lo afferma il sindaco Leoluca Orlando che ha reso noti i dati dei casi di positività al Covid nel capoluogo: 10.347 positivi, pari a oltre 15 persone contagiate ogni mille abitanti. "Un dato, riferito ieri sera dall'Asp e il più alto finora registrato - dice il Comune - destinato probabilmente a crescere, visto l'andamento della curva dei contagi e che risulta essere ancora più drammatico alla luce di un evidente incremento della mortalità totale che si registra nel capoluogo siciliano". A ottobre i decessi rilevati a Palermo sono stati 593, contro una media degli ultimi 5 anni pari a 465 (+128 decessi, pari a +28%). Nel mese di novembre i decessi rilevati a Palermo sono stati 791, contro una media degli ultimi 5 anni pari a 480 (+311 decessi, pari a +65%). Dall'1 al 29 dicembre i decessi rilevati a Palermo sono stati 682, contro una media degli ultimi 5 anni pari a 546 (+136 decessi, pari a +25%). (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie