Ambiente: Legambiente, premio Attila a nemici bellezza

Il primo va a architetto Micali per manufatto a Giardini Naxos

(ANSA) - PALERMO, 13 GEN - "Stanchi delle tante, troppe bruttezze che si continuano a perpetuare e a realizzare in Sicilia quasi sempre senza mai individuare responsabilità", Legambiente ha deciso di istituire il 'Premio Attila. Il nemico della Bellezza', che verrà assegnato "a chi con un atto, una decisione, un gesto, una proposta offende o mortifica un luogo, un sito, una bellezza siciliana". Il primo riconoscimento è stato assegnato all'architetto Orazio Micali, che da soprintendente di Messina autorizzò il 10 aprile 2017 la realizzazione di un manufatto per la vendita di prodotti per la nautica sulla spiaggia di Giardini Naxos (Messina) davanti al Castello Schisò es all'ingresso del Parco archeologico di Naxos.
    Il premio consiste in una targa "che menziona - sottolinea Legambiente Sicilia - il grave gesto censurato e sarà riprodotta in un materiale edile, per segnare in modo simbolico il valore estremamente negativo del riconoscimento".
    "Abbiamo condotto seriamente e coerentemente - commenta l'associazione ambientalista - una battaglia per impedire che questo obbrobrio venisse costruito. Non ci siamo riusciti finora, e purtroppo adesso è stato realizzato".
    "Il pregiudizio al paesaggio è sotto gli occhi di tutti e rappresenta non la nostra sconfitta - continua - ma l'ennesima vergognosa incapacità di chi avrebbe potuto e dovuto impedire questo scempio e non ha ancora mosso un dito". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie