Sardegna

Puigdemont, 'ascoltare la gente, no alla violenza'

Leader catalano a Oristano, via democratica per indipendenza

L'ex presidente della Generalitat catalana, Carles Puigdemont, dopo la tappa di Alghero è giunto questa mattina a Oristano per partecipare ad un'assemblea con gli amministratori locali sardi che aderiscono all'associazione Corona de Logu.
    L'eurodeputato è stato accolto all'Hospitalis Sancti Antoni da un lungo applauso e dallo slogan "indipendentzia" urlato da presenti, con in testa Maurizio Onnis, presidente della Corona de Logu e sindaco di Villanovaforru, e dal sindaco di Bauladu, Davide Corriga.
    Presenti i delegati di Sardigna Natzione, Irs, Progres, Torra, Partito dei Sardi, Sardigna Libera, Rossomori, Sardegna Possibile, Psd'Az, Liberu e Meris.
    Nel suo intervento, parlando in italiano, Puigdemont ha ricordato la battaglia non violenta per raggiungere l'indipendenza. "La sfida della Catalogna è una sfida europea - ha detto - abbiamo rinunciato espressamente ad ogni forma di violenza per raggiungere il nostro obiettivo politico, il compromesso è una via democratica e non violenta, dobbiamo ascoltare la gente".
    Puigdemont farà poi ritorno questa sera a Bruxelles ma ha confermato che il 4 ottobre sarà presente a Sassari per l'udienza in Corte d'appello che dovrà decidere sulla richiesta di estradizione in Spagna.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie