Sardegna

Rave illegale con 40 persone bloccato nel Cagliaritano

Intervento dei carabinieri e della Digos

Avevano già montato un piccolo palco con due torri con le casse e fatto partire la musica con una quarantina di persone pronte a ballare, ma sono stati fermati. Un rave illegale è stato bloccato sul nascere questa mattina a Uta, nell'hinterland di Cagliari. Identificati tutti i presenti e allontanati: nei loro confronti potrebbero scattare le denunce. Ai carabinieri all'alba di oggi sono arrivate telefonate che segnalavano strani movimenti e musica nell'area del lago del Cixcerri al confine con il territorio di Uta. Sul posto sono subito arrivate sette pattuglie dei carabinieri della Compagnia di Iglesias e gli agenti della Digos della polizia. Le forze dell'ordine hanno sorpreso una quarantina di persone, giovani e giovanissimi, non troppo distanti da un palchetto sul quale erano state piazzate le casse e dal quale partiva la musica. Alcuni avevano raggiunto il terreno in auto, altri con le roulotte. Ancora non si erano radunate altre persone, ma non è escluso che il numero sarebbe ora dopo ora aumentato visto che nelle intenzioni si voleva 'suonare' per due giorni. Tutti i presenti sono stati identificati e inviatati a tornare a casa. I carabinieri adesso stanno valutando la loro posizione. Le attrezzature sono state sequestrate.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie