Sardegna

Pescatori estradati in Francia, 3 su 4 tornano liberi

Prima udienza ad Ajaccio, al via nuova fase di indagini

Sono tornati liberi i tre pescatori di Sorso (Sassari) estradati il 14 settembre in Francia in seguito a un mandato di cattura europeo con l'accusa di avere violato, il 2 luglio 2020, la riserva marina naturale delle Bocche di Bonifacio e avere opposto resistenza alle autorità francesi. I tre sono comparsi questa sera davanti al giudice del tribunale di Ajaccio per esporre la loro versione dei fatti e poi sono stati rimessi in libertà. Rientreranno domani in Sardegna con il primo traghetto. Un quarto pescatore che era stato identificato in seguito, si trova ancora oggi in arresto a Parigi e lunedì comparirà anche lui davanti al giudice del tribunale in Corsica.

I quattro sono assistiti in Francia da avvocati locali e in Italia dall'avvocato sassarese Marco Salaris. Ora le autorità giudiziarie francesi dovrebbero avviare una nuova fase di indagini che potrebbe portare i pescatori di Sorso a processo, ma non prima di un anno.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie