Sardegna

Tirrenia: sì del Mise a ristrutturazione, ma Cin rifiuta

Il sindacato Federam-Cisal annunciato uno sciopero immediato

"Il Mise ha autorizzato la stipulazione dell'accordo di ristrutturazione con Cin nella versione sottoposta "dai commissari straordinari di Tirrenia "al Comitato di Sorveglianza". Ma "Cin ha respinto la proposta rivoltale conformemente alle prescrizioni ministeriali, diffidando i commissari straordinari alla sottoscrizione entro le 10 di stamattina dell'atto unilateralmente integrato dalla stessa Cin, nel tardo pomeriggio di ieri, con clausole inaccettabili per l'amministrazione straordinaria". Lo fanno sapere i commissari straordinari di Tirrenia in una nota, che "si riservano ogni azione".

Il Mise "ha autorizzato la stipulazione dell'accordo di ristrutturazione ex art. 182-bis l.f. con Cin, nella versione sottoposta dagli stessi commissari al Comitato di Sorveglianza, subordinatamente all' integrazione dell'accordo con le condizioni espressamente evidenziate nel provvedimento autorizzatorio al fine di ulteriormente tutelare gli interessi del ceto creditorio di Tirrenia in amministrazione straordinaria". I commissari hanno quindi "confermato la disponibilità a sottoscrivere l'accordo a queste condizioni".

Ma Cin "ha respinto la proposta". I commissari si riservano ora "ogni azione avverso dichiarazioni o comportamenti diffamatori o comunque non rispettosi della correttezza del proprio operato", conclude la nota. Intanto, dopo la mancata firma, il sindacato Federam-Cisal ha annunciato uno sciopero immediato dei marittimi e del personale di terra di Tirrenia. "Bloccheremo le navi di tutto il gruppo Onorato - annuncia la sigla con il segretario generale Alessandro Picco - E' inammissibile mettere a rischio 6mila posti di lavoro e il futuro di altrettante famiglie".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie