Sanità: impegno Nieddu per Nuorese, bandite gare per medici

Incontro su servizi, concorsi per ospedalieri e di base

Dal palco del teatro Eliseo a Nuoro, dove si è svolto un consiglio comunale aperto sui problemi della sanità territoriale, l'assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu rassicura amministratori e associazioni di malati: "Il nostro impegno per l'ospedale San Francesco, così come per tutto il sistema sanitario della provincia, è concreto" Riguardo alla carenza di medici specializzati, "abbiamo bandito 63 concorsi nell'isola per oltre mille operatori del sistema sanitario, purtroppo l'emergenza Covid ha posto un freno al loro espletamento, che erà contiamo di portare a termine in buona parte entro giugno - ha detto l'esponente della Giunta Solinas - Stiamo affrontando le criticità di decenni di mancata programmazione riportando le borse di studio per le scuole di specializzazione a 194, da 29 che erano, ma soprattutto porteremo avanti una riforma sanitaria per rispondere alle esigenze della medicina territoriale impoverita da un blocco del turnover".
    L'assessore Nieddu è intervenuto anche sull' assenza di medici di base in molti paesi del Nuorese per i quali, ha assicurato, sono stati banditi i concorsi: "Per l'assistenza primaria le graduatorie per le zone carenti non venivano stilate dal 2014, ora abbiamo finalmente colmato questa lacuna - ha sottolineato - Stiamo anche lavorando sui tavoli nazionali per assicurare un sistema d'assegnazione più equo, affinché non siano sempre i territori più svantaggiati a dover patire i disagi dovuti all'assenza del medico di famiglia, un servizio fondamentale per la tutela della salute".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie