Alberi tagliati in pineta Platamona, protesta ambientalisti

Italia Nostra e Wwf a Ministero e Procura, "lavori autorizzati?"

 "Chi ha autorizzato il taglio degli alberi nella pineta di Platamona?". Lo chiedono le associazioni ambientaliste Italia Nostra e Wwf al Ministero dell'Ambiente, alla Procura di Sassari e alle amministrazioni competenti. "Quel taglio è invasivo", affermano Mauro Gargiulo e Alessandro Ponzeletti, rispettivamente segretario del comitato regionale e presidente della sezione sassarese di Italia Nostra, e Vanda Casula, presidente di Wwf Sassari.
    "Nell'area dunale c'è una pista di otre 4 metri di larghezza che si snoda dentro la pineta", denunciano. "Il passaggio di mezzi pesanti ha causato profondi sconvolgimenti, e ai lati del percorso sono accatastati numerosi tronchi di varie sezioni - proseguono - e non c'è un cartello che indichi tipologia dell'intervento, autorizzazioni e responsabili del cantiere".
    La segnalazione agli uffici ministeriali, agli inquirenti e agli enti territoriali evidenzia che l'area è dentro il Sic "Stagno e ginepreto di Platamona", che oltre al sistema di dune comprende una pineta, un ginepreto, un sistema di scogliere e lo stagno.
    "Vogliamo sapere se siano state rilasciate autorizzazioni e se siano nel rispetto delle norme vigenti", affermano Gargiulo, Ponzeletti e Casula. "Al momento del sopralluogo la zona era sconvolta dal passaggio di autocarri e dal taglio degli alberi per farne legna - concludono - non ci sembra coerente con la tutela di un ecosistema così fragile".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie