Cagliari: Di Francesco, sfida alla pari col Verona

"Chi scende in campo deve essere motivato per meritarsi spazio"

Eusebio Di Francesco non si sbilancia anche perché il Verona è una squadra che corre e pressa tutto il tempo, ma l'impressione è che veda la partita di domani del suo Cagliari contro l'Hellas come una sfida alla pari. "Siamo le due squadre che subiscono più tiri. Hanno un'identità forte, un allenatore che è un combattivo in grado di trasmettere questo atteggiamento alla squadra - ha detto - Hanno subito meno gol di noi, nelle singole fasi del gioco sono stati più precisi. Aggiungo, però, che sul campo la differenza di punti è minima, soprattutto senza il gol subito allo scadere dallo Spezia. Questo ci deve dare fiducia in vista di domani".

"La verticalità - spiega il tecnico dei sardi - in questi casi è l'arma migliora da utilizzare". Anche perché palleggiatori domani, senza Joao Pedro che si abbassa a dialogare con Rog e Marin, il Cagliari non ne avrà. "Le assenze pesano - continua l'allenatore - non solo nelle scelte iniziali ma anche sul piano delle evoluzioni a gara in corso. Adesso bisogna pensare a prepararci al meglio, perché poi ciò che conta sono i risultati e le prestazioni: chi scende in campo deve essere motivato anche per conquistarsi e meritarsi lo spazio".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie