Comune Nuoro: approvato bilancio previsione 2020-2022

Oltre 157mln spese e 185mln di entrate, 19mln disavanzo 2019

Il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza il documento unico di programmazione 2020/2022 e il bilancio di previsione finanziario 2020/2022 nel quale si prevedono spese per 157.891.746,23 euro mentre le entrate sono pari a 185.227490,30 euro. L'avanzo di amministrazione è di17 milioni, mentre il disavanzo del consuntivo 2019, invece, è pari a 19 milioni di euro, un saldo negativo tra quanto accantonato per crediti di dubbia esazione, per il fondo anticipazione di liquidità, per il fondo contenziosi e per le passività potenziali. Grazie agli accantonamenti, però, sarà ripianato a partire dal 2021 in non più di 15 anni, così come impone sempre la legge.

I provvedimenti sono stati illustrati dall'assessora al Bilancio Rachele Piras, che non ha nascosto il ritardo con cui il documento è stato presentato all'aula rispetto alla scadenza del 31 ottobre prevista per quest'anno. Ritardo provocato, come ha spiegato Rachele Piras, oltre che dalle difficoltà provocate dall'emergenza sanitaria, anche dalle recenti scadenze elettorali. Il documento evidenzia che il 31 dicembre 2019 la cassa ammontava a oltre 7 milioni di euro e che non si è mai fatto ricorso alle anticipazioni di tesoreria durante il corso dell'anno. Risultato che ha consentito, tra l'altro, di lasciare invariate le aliquote Irpef e Imu e ridurre la Tari per i cittadini, così come le tariffe per i servizi a domanda individuale.

Nel suo intervento il sindaco Andrea Soddu ha accolto l'invito arrivato da alcuni esponenti dell'opposizione affinché già dal prossimo bilancio, il documento sia portato in aula nei tempi canonici. "Quest'anno - ha precisato il sindaco - abbiamo portato il Bilancio all'attenzione dell'aula con un mese di ritardo rispetto alla proroga concessa dal Governo a tutti gli enti locali. Faccio mio l'impegno, e ho già dato disposizioni in tal senso, che a partire da ora venga fatto nei termini previsti dalla legge. Fino ad oggi abbiamo dovuto fare i conti con il blocco del turnover che non ci consentiva di rimpiazzare la totalità del personale andato in pensione. Non appena verrà dato il via allo sblocco delle assunzioni e allo svolgimento dei concorsi bloccati dall'emergenza, per l'amministrazione inizierà una nuova stagione in cui l'efficienza degli uffici sarà implementata".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie