Sardegna

Solinas,da Sala polemica da salotto, Sardegna non discrimina

Governatore, il problema è la sicurezza sanitaria per tutti

 "Qui non c'è in gioco il radical-chicchismo da salotto per dimostrare chi è più o meno accogliente. Qui c'è un problema concreto di sicurezza sanitaria per tutti e non di discriminazione. Io ho detto che dal 3 giugno la Sardegna vuole aprire le porte a tutti i turisti senza fare distinzioni di provenienza. Il sindaco Sala si è inventato una querelle sul fatto che la Sardegna non voglia milanesi o lombardi che non esiste. Noi abbiamo detto che basta una certificazione di un test che ci dica della negatività, quindi non serve un tampone" Così, il governatore sardo Christian Solinas a "Uno, nessuno, 100Milan", su Radio 24, replica al sindaco di Milano Beppe Sala sulla patente d'immunità per spostarsi in Sardegna in vacanza.

"Credo che Sala abbia innescato una polemica inutile - ribadisce Solinas - perché nessuno ha mai guardato in maniera discriminatoria nessuna regione. Mi sembra una querelle da salotto di chi ha molto tempo da dedicare a queste disquisizioni inutili e poco da fare".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie