Regionali: insieme Unidos e Proges

Nella coalizione anche il fuoriuscito dal Psd'Az Angelo Carta

"Sardi liberi": con questo simbolo si presenteranno alle regionali di febbraio Unidos e Progres. Ad annunciarlo negli spazi della sala Search a Cagliari, Mauro Pili e Gianluca Collu, rispettivamente leader di Unidos e Progres. Con loro anche il consigliere regionale Angelo Carta, appena fuoriuscito dal Psd'Az, e l'ex presidente del partito sardista, Giovanni Columbu.

Nessuna indiscrezione su chi sarà a guidare la coalizione, ma è certo che i candidati alla carica di governatore diventano ora sei. Già ufficializzata la corsa di Christian Solinas (centrodestra), Massimo Zedda (centrosinistra), Francesco Desogus (M5s), Andrea Murgia (Autodeterminatzione). Si attende ora il nome del vincitore delle Primarias lanciate dal Partito dei sardi, che si chiudono domenica 16, e quello di Sardi liberi.

"Questo è un momento storico per la Sardegna, perché tre forze politiche e movimenti di popolo importanti hanno scelto di costruire per la prima volta la grande casa dei sardi liberi - ha spiegato Pili - un passaggio che non può essere solo elettorale, è un progetto grande che si rivolge ai sardi di destra e di sinistra, dei cinquestelle e a tutti coloro che comprendono che solo mettendo davanti a tutto la Sardegna e i sardi, possiamo liberare questa terra. Le coalizioni italiane sono il cappio al collo dell'economia e dello sviluppo della nostra terra".

"Con questo progetto - ha sottolineato Carta - vogliamo comunicare che si può essere liberi a casa nostra". Una casa che "abbiamo deciso di costruire insieme con il contributo di tutti". "Io che per trent'anni sono stato nel Psd'Az sono arrivato a pensare che bisogna andare oltre - ha chiarito - non ho nessuna rivalsa da fare, ma quel percorso si è concluso e non ha portato dove i valori e gli ideali sardisti dovevano portarci".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie