Baby gang in comunità migranti minori

Quattro ragazzi arrestati, accusati estorsione e danneggiamento

tre di origini gambiane e un nigeriano, di età compresa fra i 15 e i 17 anni. I quattro, finiti in manette su ordinanza di custodia cautelare firmata dal Gip del Tribunale per i minori, sono accusati di estorsione e danneggiamento. Il gruppetto di ragazzi terribili è ospite della struttura specializzata dallo scorso anno.

Da metà del mese scorso hanno iniziato ad assumere, all'interno della struttura, comportamenti violenti. Sono scattate una serie di denunce e segnalazioni. Gli agenti del Commissariato hanno avviato un'attenta attività investigativa che ha portato alla luce i vari episodi. In più occasioni i quattro, minacciando di far esplodere la struttura e aggredendo gli operatori hanno cercato di ottenere i pocket money e alimenti diversi da quelli distribuiti agli altri ospiti.

Un'operatrice è stata più volte aggredita e fatta cadere a terra proprio per strapparle di mano gli alimenti. Ma non solo. I quattro hanno più volte danneggiato mobili e porte della comunità colpendoli con calci e pugni e hanno staccato il contatore dell'energia elettrica. Ieri pomeriggio gli agenti sono andati ad arrestarli e adesso si trovano nel carcere minorile di Quartucciu.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030



Modifica consenso Cookie