Ryanair:a Roma Delrio,D'Alfonso,Pigliaru

Al centro della riunione gli aumenti delle tasse aeroportuali

(ANSA) - CAGLIARI ,6 APR -Domani a Roma, con inizio alle 9 al ministero dei Trasporti, riunione che si annuncia decisiva per tentare di bloccare la chiusura delle basi Ryanair negli aeroporti dell'Abruzzo (Pescara) e della Sardegna (Alghero).

Nella delegazione che incontrerà il ministro Graziano Delrio e il responsabile commerciale della compagnia leader nei low cost, David O'Brien, ci saranno i governatori delle due regioni interessate, Luciano D'Alfonso e Francesco Pigliaru. La riunione servirà soprattutto per confrontarsi sugli aumenti delle accise comunali sugli scali varati dal Governo a gennaio, pari a 2,5 euro.

Dopo questo provvedimento Ryanair ha deciso di abbandonare Alghero e Pescara. Da qui il pressing partito da subito dalla Sardegna verso Delrio, per valutare la possibilità di una deroga che esentasse gli scali dell'Isola. Nel frattempo, a margine del vertice di oggi, i sindaci di Algehro e di Sassari, Mario Bruno e Nicola Sanna, chiederanno un faccia a faccia con O'Brien per cercare di trattenere il vettore low cost nello scalo catalano.

Nella riviera del Corallo si sono mossi anche gli imprenditori che stanno raccogliendo sottoscrizioni private per recuperare i fondi necessari a trattare con le compagnie low cost con l'obiettivo di salvare la stagione turistica ormai alle porte.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie