Sardegna

Siccità: 100 mln mc in più negli invasi

Resta allerta generalizzata ma situazione meno critica

(ANSA) - CAGLIARI, 29 FEB - Con le piogge di febbraio, in particolare le ultime di questi giorni, migliora leggermente la situazione negli invasi dell'Isola dove ad oggi si registrano quasi 100 milioni di metri cubi in più rispetto all'ultima rilevazione del 31 gennaio scorso effettuata dall'Autorità di Bacino Tuttavia, il mese di febbraio 2016 risulta meno piovoso delle aspettative e bisognerà attendere le prossime piogge per capire se si sta uscendo o meno dall'emergenza: l'allerta al momento è generalizzata in tutta la regione, ma le criticità maggiori si registrano nelle zone del nord est.

Complessivamente si passa dal 55,9% di volume invasato, nel dettaglio 1.007,12 milioni di metri cubi, al 61,3 di oggi, con 1.103,58 milioni di mc, rispetto ad una capacità massima di 1.799,33 milioni di metri cubi di acqua. A gennaio 2015 si arrivava al 56,4% con 1.017,25 mln di metri cubi. Resta ancora alta l'allerta nel bacino del Liscia con il 38,5% di invasato, 40 milioni di metri cubi su 104 mln di capacità complessiva, e nell'Alto Coghinas, con il 35,6% di invasato, 13,4 mln di metri cubi su 34,7 mln di capacità complessiva.

L'invaso di Sos Canales, che a fine gennaio era praticamente vuoto con solo lo 0,02 milioni di mc di volume disponibile su 3,6 mln di capacità massima, arriva oggi allo 0,14 mln, ma pur sempre pochi. Rimane sotto il 50% della capacità invasabile il Sulcis con il 49,2%, mentre aumentano di poco i livelli nel sistema idrico integrato del Flumendosa Campidano e Cixerri con 402,27 milioni di metri cubi (59,5%) rispetto ai 381 mln di metri cubi di fine gennaio (56,3%), mentre la capacità massima è di 675,7 mln.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie