COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Le Interrogazioni affrontate in Consiglio regionale del Veneto

Nel corso della prima seduta telematica dell'Assemblea legislativa regionale

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Le Interrogazioni affrontate nella prima seduta telematica del Consiglio regionale del Veneto

(Arv) Venezia, 31 mar. 2020 - Nel corso della seduta odierna, il Consiglio regionale del Veneto riunito in modalità telematica ha affrontato fino alla chiusura dei lavori una serie di Interrogazioni a Risposta Immediata. In apertura, è stata trattata la IRI n. 720, presentata dal Consigliere regionale Andrea Zanoni, rubricata “Quali interventi per la messa in sicurezza dell'incrocio ‘Del Baston’ nel comune di Ponzano Veneto (TV)?”, alla quale ha risposto l’Assessore regionale Elisa De Berti.

Di seguito, l’Assessore regionale Gianpaolo Bottacin ha risposto alle IRI n. 768, presentata dai Consiglieri Cristina Guarda, Stefano Fracasso, Andrea Zanoni, Piero Ruzzante e Patrizia Bartelle, “Emissioni odorigene da idrogeno solforato (H2S) nell'ovest vicentino: come intende agire la Regione per risolvere un problema decennale?”; n. 786, presentata dai Consiglieri Patrizia Bartelle, Piero Ruzzante e Cristina Guarda “Rosolina, foce fiume Adige, secondo Legambiente il sito è inquinato. Quali misure urgenti intende attuare la Regione?”; n. 792, presentata dai Consiglieri Francesca Zottis, Stefano Fracasso, Graziano Azzalin, Anna Maria Bigon, Bruno Pigozzo, Orietta Salemi, Claudio Sinigaglia e Andrea Zanoni, "Noventa di Piave (VE): due incendi presso lo stabilimento ‘Nekta’ per il trattamento di rifiuti speciali e pericolosi. Quali provvedimenti per scongiurare i rischi per la popolazione e l’ambiente?”.

È stata affrontata, inoltre, la IRI n. 839, rivolta all’Assessore regionale Manuela Lanzarin e presentata dai Consiglieri Cristina Guarda, Piero Ruzzante, Patrizia Bartelle, Graziano Azzalin, Claudio Sinigaglia e Andrea Zanoni, relativa a “Caso Sesa di Este (PD): dopo che Arpav ha confermato la presenza di metalli pesanti, sono stati attivati i controlli per la verifica delle condizioni sanitarie dei lavoratori e dei cittadini del basso padovano?”. Discussa, infine, la IRI n. 860, rivolta anch’essa all’Assessore Lanzarin e presentata dal Consigliere Alberto Semenzato, avente ad oggetto “Dichiarazioni allarmanti del Presidente di Ater Venezia su case di 'sabbia'”.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie