COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - "Mozioni e Risoluzioni affrontate nella seduta del 15 ottobre"

del Consiglio regionale del Veneto

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Politica - Le Mozioni e Risoluzioni affrontate nella seduta del 15 ottobre del Consiglio regionale del Veneto

Nel corso della seduta odierna, il Consiglio regionale del Veneto ha approvato all’unanimità la Mozione n. 518 presentata dai Consiglieri regionali Graziano Azzalin Stefano Fracasso del Partito Democratico con la quale l’Assemblea legislativa impegna la Giunta regionale a farsi parte attiva nelle sedi competenti per la soluzione della questione relativa alla proroga del diritto esclusivo di pesca per il Consorzio Cooperative Pescatori del Polesine, attraverso un approfondimento di merito e con l’istituzione di un tavolo di concertazione tra tutte le parti interessate.

La Mozione n. 516 relativa a “Zero PFAS per tutti. Garantire l’acqua non contaminata ai cittadini sprovvisti di allacciamento alla rete acquedottistica pubblica” presentata dai Consiglieri Cristina Guarda (Civica per il Veneto), Patrizia Bartelle (Italia in Comune), Anna Maria Bigon e Andrea Zanoni (Partito Democratico), e Piero Ruzzante (Liberi e Uguali), con la quale il Consiglio impegna la Giunta a intervenire per quanto di competenza affinché sia garantita la fornitura d’acqua non contaminata da sostanze perfluoroalchiliche a tutti i cittadini dell’area rossa e arancio sprovvisti di allacciamento alla rete acquedottistica pubblica, dopo un approfondito dibattito nel corso del quale è intervenuto anche l’Assessore regionale Gianpaolo Bottacin che è stata respinta con 28 voti contrari dopo che la discussione s’era animata con un confronto aspro con la consigliera Guarda e l’assessore Bottacin.

Si è poi passati alla Mozione 538 del Consigliere Antonio Guadagnini di censura al Governo spagnolo per le condanne agli Indipendentisti e la Risoluzione 122 presentata dai consiglieri Luciano SandonàRoberto CiambettiRiccardo Barbisan dal titolo “Catalogna: no a prigionieri politici in Europa. La sentenza della Corte suprema Spagnola mina le Fondamenta della Democrazia Europea. Illustrate dai due primi firmatari, Guadagnini e Sandonà, con intervento anche del consigliere Massimo Giorgetti, che ha motivato la sua astensione,  la Mozione 538 e la Risoluzione sono state approvate dall’aula con 27 con a favore, 7 contrari e 2 astenuti

Il Consiglio ha quindi votato la Risoluzione 120,  presentata dai Consiglieri Piero RuzzantePatrizia Bartelle e Cristina Guarda  “Il Veneto  esprime la più forte contrarietà all’operazione ‘Fonte di Pace’ avviata dal Governo Turco contro la Popolazione Curda”,  primo documento di questo genere votato da un Consiglio regionale italiano, illustrato in aula da Piero Ruzzante, con un interventi di Stefano Valdegamberi, Andrea Zanoni, Massimo Giorgetti, Silvia Rizzotto,  e approvato all’unanimità.

Archiviato in