COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale ANCI Puglia

Noci: Insieme ce la faremo! Nuove restrizioni sul territorio comunale.

L’appello del Sindaco a sostenere le imprese del territorio

ANCI Puglia

Di seguito il testo dell'appello del Sindaco alla propria  comunità per  sostenere
le imprese del territorio

"La gravità emergenza sanitaria in atto e il carattere particolarmente
diffusivo dell’epidemia, anche sul nostro territorio, mi impone di
predisporre con Ordinanza sindacale ulteriori restrizioni per gli esercizi
commerciali, artigianali e quelli che svolgono servizi alle persone
(barbieri, parrucchieri, centri estetici e simili). Purtroppo queste
attività, favoriscono e incentivano la presenza concomitante di persone e, in
alcune situazioni, è difficile il rispetto del distanziamento fisico e
risultano pregiudicate le misure di contrasto alla diffusione del virus.

Pertanto, a seguito di una riunione con Centro Operativo Comunale di
Protezione civile, è emersa la necessità di adottare misure urgenti di
regolamentazione delle attività economiche e dell’accessibilità ad aree
pubbliche nelle quali risulta più difficile rispettare le misure di
distanziamento sociale previste dalle disposizioni nazionali e regionali.
Ovviamente sono stati sentiti anche le associazioni di categoria del
commercio e dell’artigianato ed i rappresentanti delle medie strutture di
vendita presenti sul territorio comunale, con i quali sono state condivise le
nuove disposizioni, che andrò ora a dettagliare.

La nuova Ordinanza prevede, sul territorio comunale, con effetto immediato e
sino al 3 dicembre compreso:

  • nei giorni feriali orario prolungato per le attività di vendita al
dettaglio alimentari e non alimentari nonché per gli esercizi artigianali di
servizi alla persona, con sospensione obbligatoria dalle ore 19:00 alle ore
05:00 del giorno successivo delle attività di vendita diretta al pubblico
ovvero di prestazione di servizi al pubblico (fatta salva la possibilità di
consegna a domicilio);
  • nei giorni festivi la chiusura delle attività di vendita al dettaglio
alimentari e non alimentari nonché degli esercizi artigianali di servizi alla
persona;
  • il divieto d’accesso al pubblico sull’intera area della Villa comunale,
Anfiteatro MU.RA. e lo stazionamento in Piazza Garibaldi e zone limitrofe,
Zona Calvario e aree adiacenti, a partire dalle ore 19:00 sino alle ore 05:00
del giorno successivo.

Sono escluse da queste disposizioni le Farmacie e le Parafarmacie, le
rivendite di articoli sanitari e le edicole.

Gli esercizi commerciali di ristorazione e somministrazione di alimenti e
bevande (bar, pub, ristoranti, pizzerie, gelaterie, focaccerie, pasticcerie e
assimilati) restano aperti nel rispetto delle prescrizioni sanitarie di cui
al vigente DPCM del 3 novembre 2020.

I trasgressori sono passibili di sanzione amministrativa per una somma che va
da euro 400,00 a euro 3.000,00.

Quella che viviamo è una circostanza inedita, inaspettata, che ci coinvolge
tutti. Sono intervenuto più volte per richiamare tutti al senso di
responsabilità, che ci chiama al rispetto delle norme del distanziamento per
salvaguardare la nostra salute. Ma la distanza fisica non può e non deve
surclassare la vicinanza emotiva tra le persone.

Per questo oggi richiamo i nocesi al senso di SOLIDARIETÀ, che ha sempre
unito le comunità nei momenti di maggiore difficoltà.

In particolare penso alle nostre attività commerciali, che stanno soffrendo
particolarmente le misure restrittive che sono state adottate al fine di
limitare l’aumento dei contagi da Covid-19. In questi anni ho avuto l’onore e
il piacere di partecipare all’inaugurazione di tante nuove attività. Altre le
abbiamo viste crescere, raggiungere risultati importanti per se stesse e per
la nostra comunità. Vedere le saracinesche di molte attività abbassate,
leggere i messaggi di preoccupazione che mi inviate ogni giorno, cogliere nei
vostri occhi il comprensibile timore per il futuro, è per me motivo di grande
dolore.

Ma questa situazione non durerà per sempre! In questo tempo sospeso dobbiamo
tentare, in un grande sforzo collettivo, di restare in piedi, per ripartire,
quando tutto sarà finito, con la forza necessaria a ricominciare come e
meglio di prima.

Per questo motivo invito tutti a sostenere le nostre attività commerciali,
usufruendo dei servizi di consegna a domicilio e asporto.
Ricordo che, per tutti coloro che – in condizione di isolamento e difficoltà
– avessero bisogno di assistenza, anche per la consegna di farmaci e beni di
prima necessità, è possibile rivolgersi ai numeri 080.4948258 (C.O.C. Centro
Operativo Comunale) o 320.8890599 (Croce Rossa Italiana - Comitato Bassa
Murgia) attivi tutti i giorni dalle 8:00 alle 20:00.

Durante la prima ondata della pandemia abbiamo promosso l’utilizzo della
piattaforma Portamelo.it, piattaforma che mette online tutti gli esercizi
commerciali che effettuano servizio a domicilio, per ridurre al minimo gli
spostamenti e i disagi causati dalle misure di contenimento in atto. Invito
gli esercenti a ad iscriversi – qualora non lo abbiano già fatto – al
servizio, compilando il modulo disponibile a questo link
https://portamelo.it/private/register/ e i cittadini a consultare l’elenco
delle attività che hanno aderito all’iniziativa a questo link
https://portamelo.it/operators/italia/noci/.

In questi giorni mi è capitato di incrociare, inoltre, sui social una grafica
che ci richiama ad alcune semplici azioni, che possiamo compiere da casa, per
sostenere le nostre imprese, attraverso quelle piazze virtuali che ormai sono
diventati i luoghi della socialità nel tempo del distanziamento fisico, e che
voglio qui condividere con voi.

Seguiamo i loro profili social, scriviamo delle recensioni positive,
interagiamo con i loro post, ringraziamoli pubblicamente, tagghiamole nelle
foto dei loro prodotti e consigliamo ai nostri amici di fare altrettanto.
Utilizziamo questi strumenti in modo costruttivo, per aiutare l’economia del
nostro territorio a resistere nella difficoltà.
INSIEME CE LA FAREMO!"

IL SINDACO
Dott. Domenico Nisi

Archiviato in


Modifica consenso Cookie