Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Acquistare le fedi nuziali online? Le gioiellerie si innovano con il digitale

WolfAgency.it

Il digitale, soprattutto nell’ultimo anno e mezzo, ha letteralmente cambiato le nostre vite. Sono diversi i settori che sono stati investiti da questa rivoluzione. Il mondo del lusso non fa eccezione. Entrando nel vivo di questo aspetto, non si può non fare cenno al comparto della gioielleria.

Come dimostrano diversi esempi, tra i quali spicca quello di Gioielleria Lucchese, realtà del cosentino che è riuscita a cavalcare i mutamenti epocali che hanno coinvolto l’approccio ai consumi da metà degli anni ‘60 ad oggi, gli imprenditori di questo comparto hanno accolto in maniera positiva l’avvento del web, riuscendo a sfruttarne i vantaggi anche quando si parla di scelte molto intime, come per esempio l’acquisto delle fedi.

Cosa si può dire in merito a questo trend? Scopriamolo assieme nelle prossime righe di questo articolo!

 

Scegliere le fedi online: perché sono sempre di più le persone che lo fanno

 

Sono sempre di più le persone che scelgono di acquistare le fedi online e i motivi sono diversi. Innanzitutto, è il caso di sottolineare l’altissima qualità dei contenuti sia visuali, sia testuali. Basta dare un’occhiata ai siti delle maggior parte delle gioiellerie per rendersi conto che le informazioni sulle varie proposte non mancano e che sia le foto sia i testi esplicativi non lasciano nulla al caso.

Inoltre, nel momento in cui si decide di scegliere le fedi nuziali online, si ha modo di documentarsi anche sui trend del momento. Gli imprenditori del settore della gioielleria, consapevoli dell’importanza della visibilità sui motori di ricerca, da diverso tempo ormai hanno deciso di investire nella creazione di blog sui loro siti. Questo significa, lato utente, avere la possibilità di rimanere sempre sul pezzo per quanto riguarda diversi aspetti, come per esempio le fedi di matrimonio più di moda in un determinato periodo dell’anno.

 

Il valore del customer care

 

Vendere online beni di lusso il cui acquisto mette fortemente in gioco l’emotività del cliente significa, per forza di cose, implementare al massimo il customer care. Per fortuna i player del mondo della gioielleria stanno recependo benissimo la tendenza e, oggi come oggi, non è raro vedere e-commerce del settore con una sezione chat grazie alla quale l’utente ha la possibilità di interagire direttamente con un membro del team e di farsi consigliare l’anello perfetto per le proprie esigenze.

 

Il nodo dell’etica e della tracciabilità

 

Come già detto, il modo di approcciarsi ai consumi è cambiato radicalmente nel corso del tempo e, soprattutto negli ultimi anni, è stato investito da quella che, a ragione, si può definire come una tempesta. Chi compra, infatti, non si limita a cercare il prodotto di qualità, ma cerca anche qualcosa di etico e vuole conoscere ogni dettaglio della filiera che ha portato alla creazione di ciò che acquista.

Nel caso della gioielleria, questo aspetto è particolarmente rilevante. Non a caso, sono tantissimi gli e-commerce dove viene specificata la presenza esclusiva, tra i prodotti venduti, di diamanti aderenti al Kimberley Process, un accordo grazie al quale si ha la certezza, lato utente, di acquistare pietre preziose il cui commercio, dal punto di vista dei profitti, non è legato in alcun modo al finanziamento di guerre civili in Paesi del terzo mondo, in primis quelli africani.

 

La strada ancora da percorrere

 

La strada ancora da percorrere è importante. I cambiamenti, ribadiamo, sono stati notevoli, ma l’esplosione dell’e-commerce per il mondo della gioielleria è relativamente recente. Le realtà del settore sono ora chiamate a raccogliere una sfida grandissima. Cosa prevede di preciso? La continua apertura alle innovazioni del web - tra le quali, in merito alla già citata tracciabilità, va citata la blockchain - e l’attenzione al mantenimento di un tone of voice adatto al mercato del lusso.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Modifica consenso Cookie