Press Release

Giacomo Bruno: l'Imprenditore-scrittore è il futuro del business

 © ANSA
COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Progetto Comunicazione

“E’ arrivata l’era dell’imprenditore-scrittore. Indipendentemente dalla professione che si svolge, un libro è il più potente strumento di marketing che ci sia per trovare nuovi potenziali clienti, per avere più visibilità nelle indicizzazioni e avere maggiore  autorevolezza. Una autorevolezza da diffondersi grazie al web che, oramai, è diventato uno strumento imprescindibile per fare business”. A sostenerlo è l’editore Giacomo Bruno, conosciuto come il papà degli Ebook, per aver portato il libro digitale in Italia nel lontano 2002.

“Ho coniato il termine degli ‘Imprenditori-scrittori’, ovvero dei professionisti che sfruttano la rete, l’editoria e il marketing per fare business perché oggi il web è uno strumento che accompagna la nostra vita 24 ore su 24 e la nostra presenza nelle indicizzazioni o il nostro posizionamento sui motori di ricerca, è diventato di vitale importanza. In questo, un ebook è uno strumento assolutamente vincente. Vi faccio un esempio: avete mai cercato il vostro nome e cognome su Google? Che risultati avete avuto? Il problema – secondo Bruno - è che se non lo avete cercato voi potrete star sicuri che lo avrà cercato qualcun altro.

Spesso, questa ricerca, può incidere sul vostro lavoro, sulla vostra professionalità e sulla vostra reputazione. Se siete dei professionisti, infatti, cercandovi avranno verificato le vostre credenziali, i vostri risultati oppure delle eventuali lamentele sul vostro conto. Se invece siete un imprenditore, avranno verificato se siete dei truffatori, se i vostri prodotti funzionano e se siete credibili. Infine, se siete un dipendente, prima di assumervi si saranno fatti un’idea sul vostro conto, andando a visionare cosa pubblicate sui vostri profili social. Insomma dovete tener presente che siamo anche il risultato di quel che Google dice sul nostro conto”.

E se il nostro nome e cognome non compaiono da nessuna parte? “In questo caso – sostiene l’editore - chi vorrebbe fare affari con il signor Nessuno? Chi vorrebbe assumere un signor Nessuno? Chi affiderebbe le proprie cure al dottor Nessuno? Oppure i risultati ci sono ma sono banali perché siamo presenti sui social ma tutto quello che Google ha indicizzato sul nostro conto sono i nostri profili Facebook o Instagram dove postiamo immagini spesso poco consone o poco attinenti all’attività lavorativa. E’ questa l’immagine che vogliamo rappresentare di noi?”.

Quindi, se andando ora su Google non troveremo nessuna traccia di noi, oppure quel che apparirà sul nostro conto non sarà propriamente lusinghiero, dobbiamo iniziare a lavorarci e a porvi rimedio. Di questo, Bruno, ne è assolutamente convinto. "Per ovviare a queste problematiche il sistema di marketing della Bruno Editore prevede di scrivere un libro. L’unico vero modo che ha a disposizione un imprenditore o un professionista per trovare più clienti di qualità per il proprio business, consiste nel pubblicare un volume di formazione.  In questo modo l’autore guadagna sia in termini di prestigio personale sia in termini di visibilità, tanto più se il proprio titolo diventa bestseller a livello nazionale. Il libro - aggiunge - è lo strumento di marketing più potente al mondo. Una sorta di nuovo biglietto da visita capace di generare nuovi clienti e autorevolezza immediata nel giro di pochissimo tempo. Chiaramente il segreto sta nell’implementare la giusta strategia di marketing attorno al libro. La nostra casa editrice ha sviluppato un sistema di marketing che ha come obiettivo quello di convertire i lettori in veri e propri clienti finali che non vedono l’ora di usufruire dei servizi correlati all’argomento trattato nel libro. Uno dei passaggi fondamentali di questo sistema consiste nel distribuire il libro gratuitamente”.

Eppure un editore che dona i suoi libri gratuitamente sembra una provocazione o un paradosso. “I libri distribuiti gratuitamente - spiega Bruno - attraggono 50 volte più lettori dei libri a pagamento. Questo vuol dire moltiplicare per 50 il numero di potenziali clienti che dopo aver letto il libro decidono di contattare l’imprenditore o il professionista per usufruire dei suoi servizi. In tema di guadagni generati, ci sono autori che sono riusciti a guadagnare dai 10.000€ ai 10.000.000€ con un singolo libro. La cosa interessante è che tali proventi non sono dovuti tanto alle royalty dirette, bensì al sistema di marketing sviluppato dietro il libro stesso”.

Il caso più emblematico è quello di Carlo Carmine che ha scritto il libro “Liberati da Equitalia” per aiutare le persone a presentare ricorso e liberarsi dai propri debiti.  “Questo professionista - sottolinea l'editore - non solo ha scritto un libro ricco di informazioni realmente utili. Ha anche impostato un vero e proprio sistema di marketing finalizzato a convertire il lettore in cliente. Risultato? 3.000 lettori hanno scaricato il libro nel giorno di lancio. Di questi, 300 sono diventati clienti, ad un prezzo medio di 10.000€. Dopo 1 anno, con oltre 1.000 clienti ha tagliato il traguardo dei 10.000.000€ di servizi erogati grazie al libro, diventando l’autore più ricco d’Italia”.

  • Progetto Comunicazione
  • 05 dicembre 2019
  • 15:01

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie