Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Piemonte
  1. ANSA.it
  2. Piemonte
  3. Caldo fa crollare vendite carne, -15% rispetto a estate 2021

Caldo fa crollare vendite carne, -15% rispetto a estate 2021

Confesercenti, in 10 anni a Torino chiusa una macelleria su 5

(ANSA) - TORINO, 27 LUG - Il caldo fa crollare il consumo di carne. "Sappiamo che l'estate non è il periodo migliore per il consumo di carne, ma non ci aspettavamo un calo così consistente come quello attuale. Un crollo anomalo: stiamo assistendo infatti, rispetto ai valori dello stesso periodo del 2021, a riduzioni di vendite intorno al -15% per la carne suina, -8% per la bovina e -4% per le carni bianche. Il gran caldo di questo periodo influisce in modo pesante sulle nostre vendite, che dall'inizio del 2022 erano già scese di almeno il 10%, spiega Luigi Frascà, presidente Assomacellai-Confesercenti.
    "I maggiori prodotti venduti nelle macellerie sono quelli tipici dell'estate come carni crude (battuta, tartare, albese) e petto di pollo. In calo, in particolare, quelli da cuocere arrosto, visto il caldo rovente di questa estate". Più resilienti sono le macellerie che producono cibo da asporto, dove la riduzione delle vendite risulta minore rispetto alle classiche macellerie, in quanto commercializzano prodotti già pronti per il consumo, più pratici in estate. Anche in questi esercizi, comunque, si rilevano riduzioni di vendita di prodotti dal costo elevato.
    "L'incertezza economica - osserva Frascà - fa prediligere tagli meno pregiati e questo non aiuta un settore che viene da anni e anni di crisi, durante i quali molte attività sono state costrette alla chiusura". Fra il 2009 e il 2022 a Torino ha chiuso il 18,7% delle macellerie e la percentuale supera abbondantemente il 20% se si considera anche la provincia; fra il 2019 (ultimo anno prima della pandemia) e il 2022 le chiusure a Torino hanno superato il 6% e si sono attestate a poco più del 5% in provincia.i (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie