Arte: Castello di Rivoli, Zegna dona tre opere

Sono dell'artista americano Roni Horn e di Bertrand Lavier

(ANSA) - TORINO, 19 APR - Andrea Zegna, collezionista e Amico Benefattore, ha donato tre importanti opere al Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea, che vanno ad arricchire la Collezione permanente del Museo. Sono Still Water (The River Thames, for Example) (Acqua quieta - Il Tamigi, per esempio, 1999) e Untitled #3 (Mature Gannet) (Senza titolo n.3 - Sula maturo, 1999) di Roni Horn e Ventomatic (1982) di Bertrand Lavier. Queste tre opere, donate all'inizio del 2021, vanno ad aggiungersi alle sei opere che dal 2002 il collezionista ha destinato al Museo.
    Roni Horn (New York, 1955) è un'artista americana. Still Water (The River Thames, for Example) (Acqua quieta - Il Tamigi, per esempio, 1999) è una serie di opere che nasce da un soggiorno in Inghilterra, in risposta all'incontro con le acque del Tamigi, criptiche come un linguaggio oscuro e capaci di contenere un vortice di significati. Horn ha scattato molteplici fotografie concentrandosi su una porzione del fiume che scorre nel centro di Londra, arrivando a catturare aspetti dell'acqua difficilmente visibili a occhio nudo. Untitled #3 (Mature Gannet) (Senza titolo n.3 - Sula maturo, 1999) è formato da una coppia di fotografie a colori che ritraggono il dettaglio posteriore della testa di un grande uccello marino, tipico del nord della Scozia. Bertrand Lavier (Châtillon-sur-Seine, Francia, 1949) è tra i più importanti artisti internazionali emersi nel corso degli anni Ottanta del secolo scorso. È noto per aver ridefinito oggetti e arredi quotidiani con la loro ricopertura a pittura acrilica, cancellando la distinzione tra la natura della pittura - il dipinto - e la natura delle cose, la realtà. Ventomatic appartiene a questa tipologia di opere.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie