Teatro Stabile Torino chiude il bilancio in pareggio

Grazie a conferma contributi e a rinuncia rimborsi spettatori

(ANSA) - TORINO, 29 DIC - Nonostante la chiusura dei teatri per 6 mesi abbia dimezzato i ricavi da bigliettazione, da 2,5 a 1,2 milioni, e diminuito il fatturato dalla vendita degli spettacoli in tournée, da 1,3 a 0,3 milioni, il Teatro Stabile di Torino chiude il bilancio di esercizio 2020 in pareggio a 11,3 milioni di euro. Questo grazie alla conferma dei contributi pubblici e privati e al sostegno di 8 mila spettatori e abbonati che hanno rinunciato al rimborso e ai voucher sostitutivi, donando al teatro i corrispettivi di 24 mila biglietti. "Un atto concreto di sostegno e un segnale di riconoscimento alla rilevanza delle nostre funzioni pubbliche", afferma il presidente, Lamberto Vallarino Gancia.
    Sono state 365 le alzate di sipario, con oltre 86mila spettatori, in calo del 60% rispetto al 2019, a causa della pandemia, ma che diventano pari a quelli dell'anno scorso se si aggiungono gli oltre 100mila spettatori in streaming. Inoltre, a fronte di 3 milioni di contributo Fus, lo Stabile ha destinato 5,5 milioni per le attività artistiche, impiegando 288 scritturati e 50 dipendenti per un totale di 28.683 giornate lavorative, in diminuzione di solo il 13%. "Pur con le limitazioni imposte dalla pandemia - sottolinea il direttore, Filippo Fonsatti -, lo Stabile ha fatto tutto il possibile per mantenere vivo il ciclo produzione, occupazione, fruizione, garantendo continuità di impiego e reddito per artisti e maestranze, senza abbassare il livello della qualità artistica e ricorrendo a modelli innovativi di creazione e offerta". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie