Uccise convivente con coltellata,assolta

Ha sempre sostenuto di essersi difesa da aggressione

(ANSA) - TORINO, 27 GEN - Il 2 settembre del 2018, in un appartamento a Nichelino (Torino), uccise il convivente con una coltellata. La donna, Silvia Rossetto, 49 anni, ha sempre detto di essersi difesa da un aggressione e oggi a Torino è stata assolta perché "il fatto non costituisce reato". La pubblica accusa aveva chiesto 9 anni e 4 mesi al termine di un rito abbreviato. Rossetto e la vittima, Giuseppe Marcon, si erano conosciuti in una struttura di recupero per persone con problemi mentali.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie