Castello Rivoli ricorda Marco Rivetti

Imprenditore e mecenate, presidente di Gft e Castello di Rivoli

(ANSA) - TORINO, 1 LUG - A vent'anni dalla scomparsa, il Castello di Rivoli dedica una giornata, il 7 luglio, alla figura di Marco Rivetti, imprenditore visionario, presidente del Gruppo Gft e anche del Castello di Rivoli dal 1988 al 1933 e autore di una vera rivoluzione nel settore della comunicazione d'impresa attraverso una nuova forma di mecenatsimo. Oltre a Carolyn Christov-Bakargiev, direttore di Castello e Gam, intervengono alla giornata intitolata 'Arte e impresa', lo storico dell'arte Germano Celant, l'artista Michelangelo Pistoletto, lo storico dell'industria Giuseppe Berta, Carlo Rivetti. Un'occasione per indagare sul rapporto tra arte e impresa alla quale partecipano giovani del mondo dell'imprenditoria. Negli anni ottanta il gruppo Gft controllava 35 società di cui 20 all'estero, 18 fabbriche, 8.000 addetti. Molti gli stilisti coinvolti tra cui Armani, Valentino, Chiara Boni, Massimo Osti, Ungaro, Dior.
    E molti gli artisti a cui Rivetti ha commissionato opere d'arte come Frank O.Gehry, Claes Oldenburg, l'architetto Aldo Rossi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie