Torna in presenza Maker Faire Roma, dall'8 al 10 ottobre

Al Gazometro, un incontro di maker, arti e tecnologie

Redazione ANSA ROMA

Torna in presenza il più importante evento europeo dedicato all'innovazione: dall'8 al 10 ottobre arriva Maker Faire Roma 2021 quest'anno al Gazometro in forma ibrida, in presenza e online. Non solo maker ma anche robot, imprenditori, musicisti, ricercatori, innovatori e artisti tornano a incontrarsi in questo creativo evento, un mix tra una vetrina delle tecnologie più dirompenti e un potente incubatore di nuove idee e applicazioni, che si rivolge a tutti, dagli imprenditori ai bambini.

"Torna in presenza una delle manifestazioni più partecipate della nostra città", ha detto Lorenzo Tagliavanti, presidente dalla Camera di Commercio di Roma in occasione della conferenza stampa di presentazione di Maker Faire 2021. "Si torna questa volta in modalità mista, perché le nuove tecnologie hanno ampliato le possibilità per fruire gli eventi, e in uno dei luoghi simbolo dell'innovazione". All'ombra dei due enormi cilindri del Gazometro, uno dei più suggestivi 'relitti' industriali della città che si apre per la prima volta al pubblico e che Eni ha trasformato anche in quartier generale di ricerche per la decarbonizzazione, saranno presenti 240 spazi per maker ed espositori, aree tematiche e un grande palco/studio televisivo da cui sarà raccontata online l'intera Maker Faire attraverso una maratona streaming.

Una delle grandi tematiche di quest'anno saranno robotica e Intelligenza Artificiale (IA) anche grazie alla partecipazione dell'Istituto di Robotica e Macchine Intelligenti (I-Rim) e il Laboratorio nazionale di Intelligenza Artificiale del Cini e tanti altri enti e università. Ma Maker Faire non è solo tecnologie, robot e stampanti 3D: non mancano infatti le arti e la musica che propongono qui intersezioni creative e la presenza di artisti come Donato Piccolo, Clementino e La Rappresentante di lista.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA