Marche
  1. ANSA.it
  2. Marche
  3. Botti: spara colpi con scacciacani ad Ancona, sanzione da Ps

Botti: spara colpi con scacciacani ad Ancona, sanzione da Ps

'Arma' con tappo rosso, violazione divieto petardi e pericolo

   In Piazza del Plebiscito ad Ancona quattro persone, appena uscite da un locale, stavano sparando alcuni colpi, alternandosi tra loro, utilizzando una pistola scacciacani, seppur munita di tappo rosso, per festeggiare Capodanno. Il proprietario dell'arma è stato sanzionato dalla Squadra amministrativa e di sicurezza della Questura per la violazione amministrativa dell'ordinanza del sindaco che vieta i botti ed i petardi. Quel tipo di esplosioni, spiega la Questura, oltre a essere vietate dalla normativa comunale sono pericolose per la pubblica incolumità e sicurezza dei soggetti che in quel momento si trovavano in Piazza.
    L'attenzione degli agenti era stata attirata da alcune esplosioni che, per tipologia e sequenza ravvicinata, non erano assimilabili ai botti o petardi I controlli, in base a quanto stabilito in sede di Comitato tecnico di coordinamento, sono stati eseguiti dalla Polizia su input del Questore anche per verificare il rispetto delle norme anti-covid e garantire la sicurezza. In particolare, realizzati dei presidi dinamici nel centro storico di Ancona (Piazza Cavour, piazza del Plebiscito, Piazza Pertini, Piazza della Repubblica, Piazza IV novembre) per garantire una presenza costante e capillare delle forze dell'ordine ed impedire da un lato gli assembramenti e, dall'altro, che gruppi di ragazzi potessero far esplodere in modo incontrollato petardi e fuochi d'artificio.
    Il 31 dicembre controllate oltre 2000 persone: 4 sanzioni elevate per mancato rispetto della norme anti-Covid, tre a persone che non indossavano la mascherina nonostante l'obbligo.
    Controllati da polizia e polizia di frontiera 39 esercizi commerciali (ispezioni mirate, soprattutto negli esercizi dove si vendono artifici pirotecnici e dalla Squadra amministrativa e di sicurezza Divisone Pasi): verificati il complessivo rispetto delle norme anti-Covid e l'osservanza della disciplina del Tulps. I controlli disposti dal Questore hanno riguardato anche Jesi, Fabriano, Osimo e Senigallia: il personale dei Commissariati Ps distaccato è stato impegnato per assicurare la massima sicurezza e tranquillità delle persone che festeggiavano il Capodanno nei principali centri della Provincia. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie