Marche

Porti: flash mob Fdi a Ancona

Chiarezza su fondi per porti Marche e Abruzzo

(ANSA) - ANCONA, 30 LUG - Flash mob di Fratelli d'Italia oggi nel porto di Ancona, di fronte alla sede dell'Autorità di Sistema Portuale dell'Adriatico centrale, durante il quale è stata annunciata un'interrogazione al ministro delle Infrastrutture per fare chiarezza sull'assegnazione dei fondi Pnrr per i porti statali di Marche e Abruzzo. Fdi, si legge in una nota, ha voluto manifestare "per chiedere chiarezza e soprattutto per sostenere direttamente e chiedere di sostenere, a tutte le istituzioni locali e alle categorie, la battaglia delle Regioni Marche e Abruzzo che stanno lavorando per rimodulare la destinazione dei fondi, che oggi vedrebbe fortemente penalizzate le infrastrutture portuali delle due regioni a causa dei problemi della passata governance dell'Adsp". Il Governo "ha destinato ai porti italiani statali di competenza delle autorità portuali un comparto di 2,8 miliardi di euro dal Pnrr. Di questi solo 20 milioni sono stati destinati in prima battuta all'Autorità Portuale di Ancona, nella cui competenza ricadono i porti di Ancona, Pesaro, San Benedetto del Tronto, Pescara e Ortona". Per fare chiarezza "sulle eventuali responsabilità della mancata richiesta dei fondi per Ancona, di fronte a somme di centinaia di milioni di euro destinate alle altre Adsp italiane", Fdi ha presentato un'interrogazione al ministro Giovannini. "Quello che è accaduto è paradossale e non intendiamo far abbassare l'attenzione su una questione che determinerà il futuro delle città portuali, della regione e dell'intero Centro Italia, a medio e lungo termine - ha commentato il commissario regionale di Fdi Marche on.
    Emanuele Prisco - , è necessario che si faccia chiarezza sulle responsabilità e allo stesso tempo si sostenga la battaglia delle due Regioni per ottenere la rimodulazione dei fondi. Il presidente Acquaroli, l'assessore alle infrastrutture Baldelli e tutta la Giunta regionale, per la parte marchigiana, insieme alla Regione Abruzzo - ha concluso - sono in prima linea nella difesa dei porti e da mesi al lavoro per porre rimedio ad una questione ereditata dalla vecchia gestione dell'Autorità Portuale guidata da ex presidente Giampieri". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie