Droga: in un capannone 500 piante di canapa, due denunciati

Operazione dei Finanzieri di Como

(ANSA) - MILANO, 30 NOV - Le luci sempre accese e il via vai nonostante le restrizioni imposte dal covid hanno insospettito i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Como, che all'interno di un capannone hanno trovato 500 piante di canapa, che avrebbero fruttato più di due quintali di marijuana. I due responsabili sono stati denunciati per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
    La perquisizione è stata effettuata nei giorni scorsi, quando le Fiamme Gialle sono entrate nel capannone insieme ai Vigili del Fuoco, che hanno dovuto forzare le porte d'ingresso blindate. Ciò ha permesso ai responsabili di darsi alla fuga, attraverso un piccolo cunicolo, dileguandosi nel bosco circostante. All'interno, oltre alle piante alte un metro, anche tutte le attrezzature necessarie per la coltivazione, del valore complessivo di 20.000 euro.
    I responsabili, il 37enne F.F., e il trentenne S.A.F., entrambi di origine calabrese e residenti a Cantù, consapevoli di essere ricercati, si sono costituiti, poco dopo la fuga, presso gli uffici della polizia giudiziaria, assistiti dal proprio legale, assumendosi la piena responsabilità dei fatti.
    Diversi i precedenti penali a loro carico: porto abusivo di armi e spaccio di sostanze stupefacenti, al punto che S.A.F. era già stato arrestato tre volte. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano



      Modifica consenso Cookie