Lombardia, governo ci ripensi, scriteriato l'alt a impianti sci

Assessori, così si fa fallire l'economia della montagna

(ANSA) - MILANO, 23 NOV - "Tenere chiusi gli impianti sciistici vuol dire fare fallire l'economia della montagna".
    Davide Caparini e Massimo Sertori, rispettivamente assessore al Bilancio e alla Montagna, definiscono lo stop "una scelta scriteriata, incomprensibile da parte di un Governo disorientato". Ed è per questo che chiedono anzi 'pretendono" che venga cancellata.
    "Forse a Roma - osservano in una nota - non hanno ancora capito che gran parte del Paese non vive di stipendio garantito.
    Mentre a Natale si scierà in Svizzera, in Austria e in Francia secondo il Governo da questa parte delle Alpi dovrà essere tutto chiuso".
    "Le Regioni - ricordano - hanno approvato le linee guida per l'utilizzo degli impianti di risalita per gli sciatori amatoriali in massima sicurezza. Protocolli pensati per i diversi scenari". E dunque "dato che gli addetti del turismo della montagna devono programmare la stagione - è la loro conclusione - pretendiamo che il Governo riveda questa incomprensibile decisione".
    E dunque "dato che gli addetti del turismo della montagna devono programmare la stagione - spiegano in una nota - pretendiamo che il Governo riveda questa incomprensibile decisione". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano



      Modifica consenso Cookie