Camici Lombardia: sentiti da pm 'informatori' sul caso

'Report' aveva tirato fuori vicenda grazie ad alcune rivelazioni

(ANSA) - MILANO, 14 LUG - Sono stati sentiti dai pm di Milano, che indagano sulla fornitura da mezzo milione di euro di camici e altro materiale da parte di Dama, società del cognato di Attilio Fontana, alcune persone che avrebbero informato i giornalisti di 'Report' sul caso. Caso di cui ha parlato per prima proprio la trasmissione televisiva.
    I cosiddetti 'informatori' sono stati ascoltati come testimoni nei giorni scorsi dagli inquirenti che li hanno individuati attraverso i primi atti delle indagini, ossia deposizioni di testi e raccolta di documenti negli uffici regionali e di Aria, centrale acquisti della Regione. Inoltre, i pm stanno effettuando verifiche anche sulla congruità del prezzo della fornitura (6 euro a camice), poi trasformata in donazione.
    Sempre stando alle indagini, l'assessore lombardo Raffaele Cattaneo, che si è occupato di reperire i dispositivi di protezione durante l'emergenza Covid e già sentito come teste, avrebbe consigliato anche altre imprese ad Aria, oltre Dama, escludendo quello che praticavano prezzi troppo bassi (per eventuali rischi sulla qualità delle forniture) o troppo alti.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa



      Modifica consenso Cookie