Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Spezia-Juventus 0-2, ma gli acquilotti sono vivi

Spezia-Juventus 0-2, ma gli acquilotti sono vivi

Bianconeri si impongono con un gol per tempo di Kean e Di Maria

ROMA, 19 febbraio 2023, 21:08

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Juventus batte Spezia 2-0 (1-0) nel posticipo della 23/a giornata del campionato di calcio di Serie A disputato sul terreno dello stadio Alberto Picco di La Spezia. I gol: nel primo tempo Kean al 32'; nel secondo tempo Di Maria al 21'.

 Una Juventus cinica, ma non bella, ottiene il massimo dalla trasferta alla Spezia. Un gol per tempo di Kean e Di Maria, per una vittoria figlia di un'accorta partita difensiva e di due giocate in contropiede concluse con freddezza. Senza Bremer squalificato, Allegri sceglie Rugani nel terzetto difensivo. Nell'undici iniziale sono cinque i reduci dalla partita contro il Nantes, tra cui Danilo, Paredes e Vlahovic, che fa coppia con Kean, ma che non brilla.
    Lo Spezia del dopo Gotti, che si presenta in panchina con Sergio Spalla, tattico ed ex Sampdoria, e Fabrizio Lorieri  torna al 4-3-3, con la mezzala Agudelo che si stacca per schermare il portatore di palla bianconero Locatelli. Nella prima mezz'ora si conta solo un tiro di Verde tra le braccia di Perin. Dall'altra parte, lo sfortunato Dragowski deve lasciare il campo al 25' per un problema a un inguine; lo sostituisce Marchetti, che non giocava da maggio del 2021, e vede subito sfilare di un soffio al di là del palo un colpo di testa di Danilo (26'). Pochi minuti e la Juventus passa grazie a Rabiot che si marca sulla trequarti e serve Kostic sulla sinistra: cross morbido per Kean che incrocia di prima intenzione e piazza nell'angolo (32'). La reazione dello Spezia c'è e produce subito due colpi di testa di Shomurodov (34' e 40'), che non riesce a dare forza dal cuore dell'area, e poi un cross di Verde nell'area piccola su cui Gyasi non arriva per un soffio (44'). Finale in crescendo per i padroni di casa.
    Allegri se ne accorge, pertanto si presenta Fagioli per Paredes e De Sciglio per Cuadrado al ritorno in campo, mettendosi a specchio con lo Spezia. Ma è ancora la squadra di Spalla a fare la partita ed è ancora Shomurodov (54') a poter concludere dal cuore dell'area, trovando però il muro della difesa. Entrano i calibri pesanti: Di Maria per Kean nella Juventus e Nzola per Agudelo nello Spezia: sarà il primo a fare la differenza. All'ora di gioco è ancora un assolo dei padroni di casa, che sono anche sfortunati quando Verde centra un compagno con un grande destro dal limite indirizzato in porta.
    Come nel primo tempo, basta però un acuto alla Juventus per segnare ancora: ci pensa proprio Di Maria a scoccare un sinistro rasoterra dalla distanza che si insacca nell'angolo alla sinistra di Marchetti per lo 0-2.
    Generoso lo Spezia a continuare a giocare in avanti, ma a chiudere il discorso definitivamente ci pensa Perin con due grandi parate su un tiro ravvicinato di Gyasi (32') e poi su un colpo di testa di Nikolaou (38'). Nel finale pochi minuti per Bonucci che non si vedeva in campo da novembre. Continua la crisi dello Spezia che nelle ultime cinque gare ha conquistato solo un punto.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza