Liguria

Tenta di strangolare la moglie poi picchia agenti, arrestato

La donna se l'è cavata con ferite lievi

Ha prima tentato di strangolare la moglie, per venir allontanato con provvedimento urgente dalla casa famigliare a Genova, poi è tornato nell'abitazione minacciando di morte la donna. All'intervento di una pattuglia della polizia si è quindi scagliato contro i due due agenti con calci e pugni: Un 37enne, ecuadoriano, con precedenti per resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, è stato arrestato e si trova ora al carcere Marassi di Genova a disposizione dell'autorità giudiziaria. La vittima, medicata all'ospedale Gallera, se l'è cavata con una prognosi di 7 giorni, mentre per entrambi i poliziotti la prognosi è di 10 giorni.
    Secondo quanto ricostruito, l'uomo in preda ai fumi dell'alcol aveva tentato di strangolare la moglie, tirandole poi addosso un ferro da stiro. La donna si era quindi chiusa in una stanza della casa per chiedere aiuto. A quel punto il marito per screditarla era però uscito di casa chiamando il numero d'emergenza e riferendo di aver subito un'aggressione e di aver bisogno di cure mediche. L'uomo è stato quindi trovato dagli agenti al pronto soccorso dell'ospedale San Martino, denunciato e allontanato da casa con provvedimento urgente, come previsto dal Codice Rosso. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie