Parenti vittime Ponte, no prescrizione

Presidente comitato: Non vogliamo essere associati a partiti

   "Crediamo, come familiari delle vittime di ponte Morandi, che l'eventualità di una prescrizione per reati di questo tipo sia improponibile, sia senza senso, ma non vogliamo essere associati a l'uno o all'altro partito". Egle Possetti, presidente del comitato Ricordo vittime ponte Morandi, questa mattina ha partecipato alla manifestazione organizzata nei pressi del casello di Genova Ovest in occasione dei 18 mesi dalla strage e ha presentato la posizione dello stesso comitato su un tema caldo come quello della prescrizione: "Il processo dovrà essere equo e garantista ma alla fine dovrà esserci un colpevole e quel colpevole dovrà pagare - continua Possetti -.
    Sappiamo che la procura di Genova sta lavorando pancia a terra, attendiamo con fiducia che si concludano le indagini e contiamo di avere a breve un elenco degli imputati e delle imputazioni all'altezza di quanto accaduto, anche in base ai capi di imputazioni si potrà scongiurare il rischio di prescrizione".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie