Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Udine torna all'antico splendore lo storico caffè Contarena

A Udine torna all'antico splendore lo storico caffè Contarena

Ultimati i lavori di restauro, entro febbraio bando per gestione

UDINE, 26 febbraio 2024, 14:23

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dopo una fase di restauro voluta dall'amministrazione comunale, proprietaria dei locali, è tornato a risplendere del suo fascino liberty l'antico caffè Contarena di Udine, progettato a fine Ottocento dall'architetto Raimondo D'Aronco, affacciato sulla centrale piazza Libertà al piano terra del palazzo municipale.
    I lavori ultimati sono stati presentati oggi dall'assessora comunale di Udine al Patrimonio, Gea Arcella, e dalla restauratrice Francesca Malatesta dell'impresa Laar.
    L'assessora ha annunciato che sarà pubblicato entro la fine di febbraio il bando per la concessione di servizio e gestione del Contarena, chiuso dal novembre del 2022, dopo un lungo contenzioso tra gli ultimi gestori e il Comune, conclusosi a favore dell'amministrazione.
    "Le linee guida per i futuri gestori - ha detto Arcella - sono la valorizzazione del patrimonio enogastronomico della regione, un servizio adeguato in termini di qualità, un orario di apertura il più ampio possibile, l'offerta di un servizio che renda il caffè attrattivo, come ad esempio il pranzo veloce".
    Tra le particolarità del caffè riportate alla luce con l'ultimo restauro, le decorazioni dorate e le teste di leone sul soffitto a cassettoni. "Il lavoro è stato impegnativo dal punto di vista logistico - ha detto Malatesta - soprattutto per il restauro dei soffitti e la pulitura dei lampadari, che hanno richiesto alti ponteggi e, anche del bancone, decorato con marmi rari".
    "Siamo contenti di poter restituire alla città questo luogo suggestivo e simbolico, dove sono state girate anche di recente delle fiction - ha aggiunto Arcella -, ma ora la parola va agli operatori privati che dovranno presentare dei progetti di gestione". Il bando, è stato anticipato, resterà aperto per circa 40 giorni dopo la pubblicazione.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza