Polizia: Trieste, 115 mila persone controllate, 158 arresti

Bilancio un anno attività. Denunce violazione quarantena 227

(ANSA) - TRIESTE, 10 APR - Sono 115.648 le persone controllate, delle quali 158 arrestate e 3.215 denunciate: è il report di un anno di attività della Questura di Trieste, diffusi nel giorno in cui si celebra il 169esimo anno dalla fondazione della Polizia.
    Particolare attenzione è stata rivolta al rispetto delle disposizioni per il contenimento del virus: in proposito sono state sanzionate 1.247 persone, mentre 227 sono state quelle denunciate in quanto si sono sottratte all'isolamento fiduciario e 28 per aver rilasciato false attestazioni o dichiarazioni sulla propria identità.
    L'attenzione è stata rivolta anche agli esercizi commerciali: 11.556 sono stati i locali controllati e 24 i titolari-gestori sanzionati per l'inosservanza della normativa. 4 esercizi commerciali sono stati chiusi e 4 sottoposti a chiusura provvisoria nei primi tre mesi di quest'anno.
    Le chiamate al 113 - passate tramite il 112 NUE - sono state 29.886 e gli equipaggi dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno effettuato 7.574 interventi, identificato 22.643 persone, arrestandone 45 e indagandone 1.189.
    La Divisione Anticrimine ha notificato 49 avvisi orali, 4 avvisi orali con prescrizione, 25 Fogli di via obbligatori, 21 Da.Spo urbani e 2 Da.spo sportivi, mentre il Gabinetto Polizia Scientifica ha effettuato 2.849 rilievi fotosegnaletici e 138 sopralluoghi, concorrendo a 156 servizi di Ordine Pubblico e di Polizia Giudiziaria. (ANSA).
   

Sono 3.394 i migranti rintracciati a ridosso della fascia confinaria (tra questi, 1.595 gli afghani, seguiti da 1.165 pakistani) dal Settore Polizia di Frontiera, Polizia di Frontiera Marittima. I dati sono stati diffusi dalla Questura di Trieste. nell'anniversario della fondazione della Polizia.
Alla luce della maggiore pressione migratoria derivante dal flusso illegale proveniente dalla Rotta balcanica, sono state arrestate in flagranza di reato 42 persone per favoreggiamento all’immigrazione irregolare.
L’attività di indagine ha avuto una forte evoluzione, anche dovuta a sempre maggiori e strette collaborazioni del Settore Polizia di Frontiera con le Autorità di Polizia confinarie, con Europol e le due Procure maggiormente interessate alla criminalità transfrontaliera, quale quella di Trieste - Direzione Distrettuale Antimafia e di Koper (Slovenia).

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie