Teatro: in Fvg 'fa luce' dopo anno di sipari chiusi

Da Trieste a Pordenone, mondo spettacolo illumina edifici

(ANSA) - TRIESTE, 22 FEB - Anche in Friuli Venezia Giulia il mondo dello spettacolo si unisce per 'fare luce sul teatro'.
    Dopo un anno di sipari chiusi causa covid, i teatri della regione si 'illuminano' come nelle serate di Gala, per mantenere viva l'attenzione su artisti, compagnie e maestranze e sulle difficoltà che sta attraversando il settore in questo momento.
    Da Trieste a Pordenone sono diversi i teatri che hanno fatto propria l'iniziativa, promossa per lunedì sera dall'Unione nazionale interpreti teatro e audiovisivo (U.n.i.t.a.). Lo Stabile del Friuli Venezia Giulia ha così deciso di proporre un'illuminazione di gala sulla facciata del Politeama Rossetti di Trieste e di diffondere suggestioni sonore dei grandi attori che hanno fatto la storia del palcoscenico triestino. Illuminato a Gala anche il teatro lirico Giuseppe Verdi.
    A Udine, il Nuovo Giovanni da Udine ha deciso di proiettare immagini che lo ritraggono nel pieno delle attività, con sei video dai titoli evocativi firmati dalla casa di produzione udinese Agherose.
    Anche le luci del Verdi di Pordenone si accendono e danno luce alle installazioni in versi di Pier Paolo Pasolini e Sylvia Plath tatuate sulla facciata del teatro.
    Tra le adesioni all'iniziativa, anche quelle di otto teatri del circuito Ert Fvg: Mons. Lavaroni di Artegna, Adelaide Ristori di Cividale, Odeon di Latisana, G. Verdi di Maniago, Comunale Monfalcone, Zancanaro di Sacile, Arrigoni di San Vito al T. e L. Candoni di Tolmezzo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie