Musica: conservatorio Bologna celebra il soggiorno di Mozart

Il giovane compositore fu allievo di padre Martini 250 anni fa

Il Conservatorio di Bologna si appresta a celebrare con un concerto il 250/o anniversario del soggiorno di Wolfgang Amadeus Mozart a Bologna, nel corso del quale il giovane compositore quattordicenne incontrò il più grande didatta e teorico musicale del suo tempo, Padre Giovan Battista Martini.
    Il programma, per orchestra da camera, vedrà la partecipazione dei Solisti e dell'Orchestra del Conservatorio Martini diretti da Alberto Caprioli, con musiche del compositore salisburghese e due prime esecuzioni italiane di compositori suoi contemporanei, riscoperti solo di recente: Josef Mysliveček (1737-1781), il "divino boemo", amico e compagno di viaggio di Mozart in Italia, del quale Mozart stesso scrive di apprezzare la Sinfonia del Demofoonte; e il "Mozart svedese" Joseph Martin Kraus (1756-1792), compositore tedesco trasferitosi alla Corte di Svezia, la cui musica, riscoperta solo di recente, è stata addirittura paragonata a quella di Mozart, del quale, anche per le date, è incredibilmente contemporaneo.
    Il concerto si terrà il 5 novembre alle 21 in Sala Bossi e verrà trasmesso in diretta sui canali Facebook e Youtube del Conservatorio. "Siamo sempre più convinti - ha spiegato il direttore del Conservatorio, Vincenzo De Felice - del fatto che la musica si debba ascoltare dal vivo. Ma sappiamo anche che dimostrare di esserci, in questo momento, è di vitale importanza per la musica e per l'arte in generale". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie