Lo accoltella per un parcheggio in doppia fila, arrestato

L'aggressore, autista di furgone, è accusato di tentato omicidio

Un uomo di 34 anni è finito ieri in ospedale, a Bologna, con un taglio sul collo a causa di una lite in strada con un camionista per una questione di parcheggio, in via Sardegna. La vittima era a bordo della propria auto insieme alla famiglia (moglie, suocera e due figlie minori) e aveva parcheggiato in seconda fila per scaricare dei pacchi, quando è scoppiata una lite con il conducente di un autocarro che gli chiedeva di spostare la vettura.
    Il camionista, 66 anni, pregiudicato, lo ha prima colpito con calci e pugni e poi lo ha ferito al collo e sul viso con un'arma da taglio. Subito dopo si è allontanato. All'arrivo della polizia, sul posto era già presente il 118 che stava medicando il 34enne. Durante l'aggressione la vittima è riuscita a strappare la targa dell'autocarro e questo ha permesso agli investigatori di rintracciare in poco tempo il camionista.
    Quest'ultimo non si era allontanato più di tanto, visto che i poliziotti lo hanno individuato in una via limitrofa. Il 66enne era ancora a bordo dell'autocarro, parcheggiato in strada, probabilmente scioccato per quello che aveva appena fatto.
    Dentro il camion gli agenti hanno trovato un seghetto, due cutter, e un coltello con una lama di 10 centimetri, che potrebbe essere stato utilizzato per il ferimento del 34enne.
    L'uomo è stato così arrestato per tentato omicidio e portato in carcere. L'automobilista, invece, dopo le cure in ospedale è stato dimesso con una prognosi di 15 giorni. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie