Emilia-Romagna

Polizia scova piantagione 'erba' nel Bolognese

In terreno vicino a campo nomadi San Lazzaro

Più di 550 piante di cannabis, per un peso complessivo che supera il quintale. E' la piantagione di marijuana scoperta dalla Polizia a San Lazzaro di Savena, nel Bolognese, in una zona di campagna alle spalle di un campo nomadi. Lo stupefacente è stato per ora sequestrato a carico di ignoti, in attesa di identificare chi avesse messo in piedi le coltivazioni. L'ispezione della squadra mobile di Bologna è nata da una perquisizione fatta a un 26enne italiano che abita nel campo nomadi. Nel suo alloggio i poliziotti hanno trovato hascisc e marijuana per circa 160 grammi e l'uomo è stato arrestato, per poi essere messo ai domiciliari dopo l'udienza in direttissima.

Durante un giro di controllo nella zona circostante l'accampamento è stato trovato, interno di alcuni prefabbricati in stato di abbandono, un laboratorio di produzione della marijuana, con ulteriori 800 grammi di 'erba' messa a essiccare e 200 grammi di hascisc.

Alle spalle di questi 'laboratori' gli investigatori hanno notato un sentiero che portava ad un appezzamento di terreno isolato, dove c'erano le due piantagioni di cannabis, organizzate con un fitto sistema di irrigazione. Secondo la Polizia, lo stupefacente sequestrato avrebbe potuto fruttare sul mercato dello spaccio una cifra intorno ai 300.000 euro.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie