Coronavirus: slitta a settembre mostra Chagall a Rovigo

Garantiti tutti i prestiti per monografica di Palazzo Roverella

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 13 MAR - Slitta a settembre la grande mostra dedicata a Marc Chagall che avrebbe dovuto aprire i battenti il prossimo 3 aprile a Palazzo Roverella a Rovigo. Gli ultimi decreti varati relativi all'emergenza sanitaria per il coronavirus, spiegano i promotorii, impediscono non solo l'allestimento della mostra nel rispetto delle misure di sicurezza ma l'arrivo stesso dall' estero delle opere e dei loro accompagnatori. La Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo che, con il Comune e l' Accademia dei Concordi, organizza l' evento ha deciso che la mostra aprirà al pubblico dal 19 settembre 2020 al 17 gennaio 2021. I contatti che la curatrice Claudia Zevi e i produttori hanno mantenuto in queste settimane con i prestatori internazionali hanno consentito di assicurare che tutti i prestiti già concessi saranno esposti anche nel nuovo periodo, dato per nulla scontato dal momento che i capolavori del grande artista franco-russo sono richiesti per esposizioni in tutto il mondo.
    Palazzo Roverella fa sapere inoltre che, non appena le misure contro la diffusione del virus saranno rientrate, verrà riaperto per offrire al pubblico la possibilità di ammirare le opere della Pinacoteca dell'Accademia dei Concordi e del Seminario vescovile e i preziosi reperti egizi e romani della sezione archeologica. Allo stesso modo, sarà riaperta la mostra dedicata alla Quercia di Dante, allestita a Palazzo Roncale, che è stata visitabile solo per un paio di giorni. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie