Vino: Federdoc, Ricci Curbastro lascia la guida dopo 24 anni

Assemblea nomina nuovo cda e il 28 il prossimo presidente

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 21 GIU - Dopo 24 anni il presidente di Riccardo Ricci Curbastro lascia il testimone di Federdoc E' quanto è avvenuto all'assemblea annuale dei soci della federazione dove sono stati nominati i consiglieri del nuovo Cda, mentre per il prossimo presidente bisognerà aspettare il 28 giugno. "E' stato un viaggio importante - ha detto Ricci Curbastro - era il 1998 avevo solo 38 anni ed ero il presidente del Consorzio Franciacorta dal 1993, iniziando così un lungo cammino costruttivo". Il presidente ha voluto ripercorrere un percorso fatto da tanti i progetti di promozione sui vini a DO, prima in Europa e poi nei Paesi extracomunitari, quindi l'apertura del primo ufficio di rappresentanza a Bruxelles. E ancora campagne di promozione ma soprattutto le battaglie portate avanti con tenacia, come quella nel 2006 contro la Proposta di riforma dell'Ocm Vino. Nel 2009 Curbastro è il primo presidente di Valoritalia, nel 2015 nasce Equalitas e nel 2016 viene approvato il Testo Unico della Vite e del Vino. Nel 2019 viene avviata la Costituzione del Tavolo Mipaaf per la definizione di uno standard unico di sostenibilità certificata e viene elaborato l'emendamento al Testo Unico del vino riguardante il passaggio da Doc a Docg. "Nel 2022 - conclude Ricci Curbastro - Federdoc ha aderito a Symbola per ribadire l'impegno verso la sostenibilità e la sicurezza per i consumatori. Oltre gli scopi federativi di tutela delle denominazioni, abbiamo cercato con tutto il team di Federdoc, che ringrazio, di potenziare la formazione di nuove figure professionali preparate e consapevoli. Le nostre attività sono state conquiste e progressi per le nuove generazioni". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie