Champagne e maison patrimonio mondiale Unesco

Votata a unanimità iscrizione a'paesaggio organicamente evoluto'

Redazione ANSA ROMA

Colline, cantine e 'maisons': si arricchisce di una nuova zona la lista dei patrimoni mondiali dell'Unesco con l'iscrizione  della Champagne, regione francese di produzione dell'omonimo vino, nella categoria 'Paesaggio organicamente evoluto'.

''I membri del Comitato ne hanno riconosciuto il valore universale eccezionale - si legge nella nota diffusa dal Bureau du Champagne - votando all'unanimità l'iscrizione di Coteaux, maison et caves de champagne' nella lista dei beni patrimoni dell'umanità''.

''Si tratta dei luoghi in cui e stato sviluppato il metodo di elaborazione dei vini effervescenti grazie alla seconda fermentazione in bottiglia - si legge nelle motivazioni diffuse da Unesco - dai suoi inizi nel diciassettesimo secolo fino alla precoce industrializzazione del diciannovesimo''.

''Il mio pensiero va immediatamente a tutto coloro che hanno lavorato al progetto, ai partner che hanno sostenuto questa iniziativa un po' folle e agli abitanti della Champagne, la cui regione ha appena ottenuto l'ambito titolo mondiale - ha dichiarato Pierre Cheval, presidente dell'Associazione Paysages du Champagne -. Abbiamo il dovere di tutelare il paesaggio al fine di consegnarlo integro alle generazioni future''.

''L'iscrizione - ha concluso Cheval - è un riconoscimento ma anche una responsabilità di fronte alle nazioni e noi dovremo esserne all'altezza''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie
ChiudiCondividi