Cibo sintetico: Lupi (Nm), tenere alta la guardia

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 23 NOV - "Bisogna tenere alta la guardia, nel nostro Paese e in Europa. Fa bene il ministro dell'Agricoltura e della sovranità alimentare Francesco Lollobrigida a dire, con estrema chiarezza, che è fortemente contrario a ogni finanziamento per la produzione di cibo artificiale, ed a specificare con altrettanta chiarezza che lo contrasterà in ogni sede. Questo non è un tema astratto, mette in gioco cultura, tradizioni e eccellenze del nostro Paese, ma soprattutto un'idea e una visione della società". Lo ha detto il presidente del gruppo Noi Moderati Maurizio Lupi in replica alla risposta del ministro Lollobrigida all'interrogazione presentata da Pino Bicchielli, a nome di tutto il guppo.

"Mentre eravamo all'Onu a parlare della dieta mediterranea - aggiunge Lupi - contemporaneamente un rapporto McKinsey diceva che sono stati investiti 25 mld di dollari non per la ricerca sul cibo sintetico, ma per non parlare di quello che si sta facendo. Questo è il più grande pericolo per le democrazie, perché l'informazione, la conoscenza e la capacità di giudicare da parte di governi e parlamenti sono la massima espressione di libertà. Il mio timore è che la carne sintetica sarà il primo passo verso l'olio sintetico, il vino e tutto ciò che è investimento e ricerca non a favore dell'uomo, ma della speculazione".

"La carne coltivata - dice in fase di presentazione dell'interrogazione il parlamentare Pino Bicchielli di Noi Moderati - è un prodotto ottenuto dalla raccolta di cellule muscolari animali che vengono poi poste in un bioreattore e alimentate con proteine ;;per favorire la crescita dei tessuti; il 17 novembre 2022 l'azienda Upside Foods ha ricevuto l'autorizzazione dalla Food and Drug Administration negli Stati Uniti d'America per procedere nella produzione di 'pollo sintetico': è un primo passo importante verso l'approdo del prodotto sui mercati statunitensi; la Commissione europea, contestata già nel 2021 da numerosi membri italiani del Parlamento europeo, ha difeso la mossa di concedere 2 milioni di euro del programma "Next generation EU" al progetto "Feed for Meat", per proseguire le attività di ricerca sull'agricoltura cellulare e ridurre i costi della carne coltivata in laboratorio. Sono mosse da stigmatizzare e impedire con tutta la forza della nostra democrazia". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie