'XNL Aperto', a Piacenza nuovo progetto arti contemporanee

Esposizioni e aperture straordinarie per conoscenza accessibile

Redazione ANSA PIACENZA
(ANSA) - PIACENZA, 22 SET - Un nuovo progetto dedicato alle arti contemporanee nasce a Piacenza dalla sinergia tra istituzioni pubbliche e soggetti privati del territorio, unendo città e campagna, un programma di esposizioni e aperture straordinarie per favorire una conoscenza accessibile del contemporaneo "come collante tra storia e futuro". Fondazione di Piacenza e Vigevano, Comune e Camera di Commercio hanno annunciato 'XNL Aperto', prima edizione di una manifestazione annuale destinata a sviluppare "una nuova modalità di fruizione del contesto urbano e rurale attraverso la conoscenza delle arti del nostro tempo". Il progetto inaugura il 23 settembre in concomitanza con la mostra personale di Francesco Simeti (Palermo, 1968, vive e lavora a Brooklyn) 'Come un limone lunare': in sinergia con una rete di musei, istituzioni pubbliche e private, città e territorio aprono le porte per una serata di iniziative ad accesso gratuito.

La Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi è coinvolta in una apertura straordinaria così come l'adiacente spazio culturale RatHaus, mentre Volumnia, galleria già da tempo attiva nei monumentali spazi della Chiesa di Sant'Agostino, affianca a una selezione di design storico da collezione il progetto 'Quel che resta del presente' di Gianluigi Colin, a cura di Achille Bonito Oliva. Biffi Arte inaugura invece un'antologica di Gustavo Foppiani con opere su tavola dal 1954 al 1983, mentre al Complesso di Santa Chiara è visibile la mostra 'Prospero Cravedi Fotografo. Tempi e volti di una comunità'. Con il progetto 'Fenestella', a cura di un consorzio di gallerie private, viene presentata una selezione di artisti, tra cui Juha Pekka Matias Laakkonen, Thomas Berra, Candido Fior e Alessio Tasca, Filippo Bisagni, mentre Montrasio Arte inaugura il progetto 'Alfabeto Bianco' concepito come una realtà multidisciplinare, "uno spazio di antropologia urbana". Il programma proseguirà con la presentazione di una mostra all'anno e si svilupperà in forma di dialogo tra generazioni differenti. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie