Agricoltura: a E-R 913 mln da programmazione Fondo europeo

Redazione ANSA BOLOGNA
(ANSA) - BOLOGNA, 22 GIU - L'agricoltura dell'Emilia-Romagna per il periodo 2023-2027 potrà contare su 913,2 milioni, 132 in più confrontando le risorse 2014-20 con quelle del periodo 2021-27. E' quanto emerge dall'accordo tra le Regioni per il riparto del Fondo Europeo per l'Agricoltura approvato dalla Conferenza Stato-Regioni. In particolare grazie all'intesa raggiunta per gli anni 2023-2027 l'Emilia-Romagna potrà contare su quasi 372 milioni di risorse comunitarie, 379 milioni di finanziamento statale e 162,5 milioni a carico del bilancio regionale.

Si tratta di "un traguardo che ci soddisfa molto - osserva in una nota l'assessore regionale all'Agricoltura Alessio Mammi - frutto di un'intensa attività di confronto fra le Regioni e con il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli. Un successo politico importante sia per la disponibilità del Governo di mettere maggiori risorse sia per l'impegno delle Regioni a favore di tutti i territori. In questo modo sarà possibile proseguire, senza rallentamenti, il lavoro per la nuova Politica agricola comunitaria e dare le risposte necessarie a chiudere il negoziato con la Commissione europea, dando avvio alla fase attuativa della nuova programmazione".

Nel dettaglio, viene evidenziato dalla Regione, "confrontando le risorse per la programmazione 2014-20 con quelle del periodo 2021-2027, che comprende i due anni di transizione 2021 e 2022 più la nuova programmazione 2023-2027,, la differenza è di oltre 132 milioni di euro di risorse in più".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie