Pesticidi: Ue vuole dimezzarne l'uso entro il 2030

Bruxelles: 'Stop nei parchi in città e incentivare alternative'

Redazione ANSA BRUXELLES

(ANSA) - BRUXELLES - La Commissione europea propone il divieto di uso di pesticidi nei parchi cittadini e obiettivi vincolanti a livello Ue e nazionale per dimezzarne l'uso entro il 2030 rispetto al 2015-17, incentivando i metodi alternativi.

Sono gli elementi principali del nuovo regolamento sull'impiego sostenibile dei pesticidi, presentato oggi a Bruxelles. Il target è duplice e riguarda l'uso e il rischio (con riferimento cioè alle sostanze più pericolose) dei pesticidi. Bruxelles vuole rendere più stringente il principio dell'uso dell'agrochimica come soluzione di ultima istanza obbligando gli agricoltori a utilizzare misure di prevenzione e lotta biologica ai parassiti. I Paesi membri poi fisseranno i propri obiettivi di riduzione nazionali, che terranno conto degli sforzi già fatti, ma dovranno rientrare nei parametri definiti e concordati con Bruxelles.

Le misure proposte includono anche la tenuta dei registri obbligatori per gli agricoltori e gli altri utenti professionali. Inoltre, gli Stati membri devono stabilire norme specifiche per le colture che individuino le alternative da utilizzare al posto dei pesticidi chimici. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie