Primo via libera Pe a fondi sostegno pesca e acquacoltura Ue

Pesca e prezzi materiali a repentaglio da guerra in Ucraina

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 21 GIU - Via libera della commissione Pesca dell'Eurocamera alla proposta della Commissione Ue per compensare finanziariamente la pesca e l'acquacoltura dell'Ue colpite dalla guerra in Ucraina.

Con voto all'unanimità gli eurodeputati hanno approvato la posizione negoziale del Parlamento europeo per il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp), pensato per sostenere le imprese le cui operazioni di pesca sono state messe a repentaglio dalla guerra ed il settore dell'acquacoltura la cui redditività economica è minacciata dall'aumento del prezzo dell'energia, delle materie prime e dei mangimi per pesci.

Per sostenere le aziende del settore, che stando al testo conta 73 983 navi da pesca che forniscono occupazione diretta a 129 540 pescatori e 3 500 aziende di acquacoltura con oltre 75.000 dipendenti, oltre alla compensazione finanziaria, gli Stati membri sarebbero anche autorizzati a utilizzare le norme sugli aiuti di Stato in modo più flessibile. Ciò consentirebbe loro di istituire regimi per fornire aiuti di Stato alle imprese della pesca e dell'acquacoltura colpite dalla crisi.

Il testo deve ora passare per il voto della plenaria a luglio.

Una volta che il Parlamento lo avrà approvato, i deputati dovranno quindi avviare i negoziati con i governi dell'Ue.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie