Centinaio, contrari ai tagli previsti dalla Pac

'Valutiamo se aderire a documento Francia'

Redazione ANSA LUSSEMBURGO
(ANSA) - LUSSEMBURGO, 18 GIU - L'Italia è "contro i tagli al bilancio della politica agricola", ma sta ancora valutando se aderire al documento sul tema proposto a inizio giugno da Francia e altri cinque Paesi, Grecia, Finlandia, Irlanda, Spagna e Portogallo. E' quanto afferma il ministro dell'agricoltura Gian Marco Centinaio, arrivato in Lussemburgo per il Consiglio agricoltura. "Sono il primo tra i colleghi ministri a partecipare a un evento europeo e vedremo di rappresentare al meglio l'agricoltura italiana", ha detto all'ingresso.

Sui piani nazionali Pac, punto centrale della proposta di riforma della Commissione europea, Centinaio ha detto di voler organizzare "un incontro insieme ai colleghi delle Regioni e assessori regionali, voglio creare uno spirito di collaborazione tra lo Stato centrale e le Regioni per lavorare insieme sull'agricoltura e la pesca".

"La paura c'è perché si tratta di dazi veri e propri, stiamo cercando di ragionare perché non ce ne siano per i prodotti del nostro Paese". Così Centinaio ha poi risposto a chi chiede se sia preoccupato del fatto che le misure provvisorie antisovvenzione prese dal governo americano contro alcune aziende produttrici ed esportatrici di olive nere spagnole possano essere estese ad altri prodotti, anche italiani.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie